Versioni alternative: dimensione testo
Istituto Comprensivo
Istituto Comprensivo "Centopassi"
sabato 13 luglio, 2019
Progetto per la divulgazione delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Math)
STEM-MANIA: le STEM si imparano d’estate! II edizione
immagine

Anche quest’anno si è concluso con molta soddisfazione il progetto "STEM-MANIA... E-STATE CON NOI!", seconda annualità del bando finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei MInistri - Dipartimento per le Pari Opportunità “In estate si imparano le STEM”. L’iniziativa è volta a promuovere le pari opportunità e a contrastare gli stereotipi di genere nello studio delle discipline tecnico-scientifiche. Ha coinvolto come destinatari diretti del progetto 24 alunni, nella maggioranza uscenti dalle classi quinte di Scuola Primaria del nostro IC (di cui il 60%  femmine), e 23 allieve e allievi tutor, provenienti dalle classi I, II e III dell’IC Centopassi e dalle classi I e II  del Liceo N. Rosa Susa/Bussoleno, di cui  il 74% femmine.
Per due settimane  le bambine e i bambini accompagnati dai tutor poco più grandi e da 7 diversi docenti di matematica e scienze dell’IC CENTOPASSI hanno fatto un percorso di 40 ore nel mondo della scienza, affrontando vari temi nel campo della biologia, della fisica, della chimica e della tecnica, con un approccio pratico ed esperienziale che li ha profondamente coinvolti e motivati.
Tutto il percorso si è concluso il 12 luglio a Villar Focchiardo nella bella cornice del parco Fabrizio de Andrè con una serata organizzata in collaborazione con l’ASD Polisportiva A. Rocci e il Comune di Villar Focchiardo, rivolta alle famiglie e alla cittadinanza per divulgare il progetto, promuovendo a livello sociale le finalità e i contenuti. 
I piccoli protagonisti hanno condiviso la cena con le famiglie e la cittadinanza intervenute e successivamente hanno presentato il loro percorso attraverso la proiezione di un breve video documentante le attività svolte, da loro stessi realizzato in collaborazione coi ragazzi tutor. A seguire è stato proiettato il film “Gravity”, la cui protagonista è una donna, scienziato ed astronauta, in missione spaziale. Il Prof. Reyneri del Politecnico di Torino ha poi fatto un commento della pellicola, analizzando e distinguendo gli aspetti che hanno attendibilità scientifica da quelli rappresentati per finzione scenica, ma non veritieri e sostenibili scientificamente.

Ancora una volta è stato per i docenti emozionante e soddisfacente vedere il coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi, che in piena estate (alcuni appena conclusi gli esami di terza media) hanno aderito spontaneamente e con entusiasmo alla proposta, riempiendo a luglio le aule scolastiche di studenti impegnati in attività scientifiche svolte con passione e competenza.